Leader Efficaci 

Intoduzione: 

E' ormai opinione comune che le organizzazioni determinate a raggiungere obiettivi elevati di qualità che contemplino la partecipazione attiva di tutte le componenti aziendali, devono adottare un modello di leadership basato sulle abilità comunicative e che consenta di costruire relazioni aziendali basate sulla fiducia e sulla cooperazione.

 

Tuttavia appare altrettanto evidente che per trarre profitto da uno stile di management partecipativo tali aziende non possono eludere una sfida importante in campo formativo: la congruenza organizzativa. Per promuovere infatti i concetti di "leadership partecipativa" e di risoluzione dei conflitti nella forma vinci-vinci è infatti indispensabile che tutti coloro che hanno compiti di gestione delle risorse umane, dai facilitatori di gruppo ai componenti della direzione strategica, acquisiscano specifiche abilità interpersonali di leadership.

Sebbene i vantaggi di tale approccio siano evidenti e l'aspettativa alta, è tuttavia opinione diffusa che la sua applicazione non sia ancora oggi percorribile. La causa di ciò sembra risiedere nel fatto che la strada per raggiungere questo risultato appare spesso troppo difficile e dispendiosa.

Tale opinione non corrisponde al vero. Da anni negli Stati Uniti e nei principali paesi europei la Gordon Training International, società affermata nel campo della formazione sulla relazione interpersonale nei vari contesti sociali, propone con successo un modello di leadership partecipativa attraverso il corso di formazione LET - Leader Effectiveness Training.

Il corso LET - Leader Efficaci fa riferimento al modello formativo ideato da Thomas Gordon, allievo di Carl Rogers. Questo corso costituisce la versione italiana di LET - Leader Effectiveness Training che, assieme alle altre offerte formative della Gordon Training International, diffuse in tutto il mondo dai suoi numerosi collaboratori, è realizzato in Italia dall'Istituto dell'Approccio Centrato sulla Persona che ha l'esclusiva del metodo e ne detiene i diritti esclusivi di diffusione.

Cosa si può fare con il LET?

Il LET è un corso basato sull'assunto che le organizzazioni hanno bisogno di un nuovo genere di leadership che metta i valori umani al primo posto - un modello di leadership, cioè, che promuova lo sviluppo delle competenze creative, la libera espressione dell'individualità e la partecipazione attiva nel processo di problem-solving e di definizione degli obiettivi.

 

Nei corsi LET si fa ben più che non semplicemente insegnare nuove abilità: si facilita il cambiamento. Leader Efficaci è un corso di formazione che, pur comprendendo illustrazioni teoriche, privilegia l'apprendimento esperienziale in sintonia con le modalità di formazione professionale che caratterizzano l'Approccio Centrato sulla Persona.

 

Il corso, pur comprendendo illustrazioni teoriche, privilegia l'apprendimento esperienziale in sintonia con le modalità di formazione professionale che caratterizzano l'Approccio Centrato sulla Persona. Nel LET, infatti, i partecipanti sono sollecitati ad analizzare, ridefinire e modificare i loro atteggiamenti e le loro convinzioni rispetto al potere, al controllo e all'influenzamento.

A chi è indirizzato il LET?

il corso è indirizzato preferenzialmente a manager, personale dirigente, quadri e, in generale, a tutti coloro che hanno responsabilità nella gestione delle risorse umane nelle organizzazioni. Tuttavia chiunque operi nelle aziende o collabori con esse sia interessato a migliorare le competenze relazionali nel suo lavoro può trarre vantaggio dal corso: coordinatori e responsabili di staff, capi progetto, responsabili di reparto o di settore, nonché coloro che hanno compiti direttivi od organizzativi nell'ambito del marketing e delle relazioni interne ed esterne, delle vendite, dell'amministrazione, dei sistemi informativi, della formazione e della gestione del personale, ed infine consulenti, coordinatori di gruppi di lavoro, supervisori  dei  processi  decisionali  e  singoli prof essionisti che operano a contatto con ogni  tipo  di organizzazione.

A cosa serve il LET?

Il LET è particolarmente adatto a gestire efficacemente le fasi di cambiamento organizzativo derivate da esigenze interne  di ristrutturazione e a sostenere le sollecitazioni esterne provocate da mutamenti dello scenario di riferimento al fine di aumentare il vantaggio competitivo.

Le opzioni del LET consentono di affrontare efficacemente le problematiche connesse con programmi di empowerment e di sostenere e potenziare la realizzazione di programmi aziendali di Promozione della Salute. Il corso consente di acquisire competenze utili a:

  • adottare un modello di leadership efficace finalizzato a incrementare il proprio potenziale di sviluppo e aiutare gli altri ad esprimere maggiore efficacia e prestazione

  • promuovere una cultura che incoraggi le risorse creative, le competenze e la produttività

  • applicare nelle proprie realtà il nuovo modello di leadership efficace usando l'influenzamento per favorire la cooperazione e la partecipazione

  • proporsi come modello ai membri dei propri gruppi di lavoro o team ed esprimere le proprie idee con maggiore precisione e chiarezza

  • ascoltare gli altri in modo da facilitare la risoluzione dei loro problemi

  • confrontarsi efficacemente con i comportamenti inaccettabili degli altri e risolvere rapidamente e efficacemente i conflitti

 

Il LET aiuta inoltre ad aumentare e a migliorare efficacia ed efficienza nelle organizzazioni attraverso il coinvolgimento di tutte le componenti. In tale ambito il LET include metodologie per:

  • attuare sistemi efficaci per mettere a punto gli obiettivi dei collaboratori

  • avviare e condurre riunioni finalizzate a individuare e superare i blocchi di produttività

  • gestire la risoluzione dei problemi (problem-solving) e la risoluzione dei conflitti senza perdenti (no-lose solution) a tutti i livelli dell'organizzazione

  • aiutare le persone a superare la resistenza al cambiamento

  • gestire    con    efficacia   gli    atteggiamenti    oppositivi    di colleghi, collaboratori, capi e clienti

  • confrontarsi     con    comportamenti     inaccettabili    e comportamenti improduttivi senza rovinare i rapporti lavorativi

  • rendere più produttive le riunioni di staff, i gruppi di lavoro e di coordinamento

  • migliorare    la    relazione    interpersonale     durante    gli   incontri di valutazione e intervista.

Benefici del LET

L'applicazione delle metodologie acquisite con il LET consente di ottenere importanti benefici:

  • promuovere l'innalzamento della qualità del clima aziendale, con particolare attenzione all'impatto del cambiamento sulle comunicazioni orizzontali e verticali, negli aspetti della cooperazione e della competizione interna.

  • consentire di governare adeguatamente gli effetti sulle persone dei mutamenti di assetto organizzativo, con particolare attenzione agli aspetti legati al cambiamento/allargamento delle mansioni e delle responsabilità.

Ecco alcuni esempi dei vantaggi che possono essere ottenuti con il LET:

  • i traguardi di prestazione e di produttività sono raggiunti più facilmente

  • le decisioni sono prese in minor tempo, la gestione delle attività è semplificata e genera meno stress

  • le situazioni problematiche sono identificate e risolte più rapidamente; è possibile effettuare un efficace problem-solving e l'energia negativa causata dai problemi delle persone può essere convertita in energia positiva

  • aumenta la collaborazione sinergica e il lavoro di squadra si awale più facilmente del sostegno di ciascun componente

  • dipendenti, collaboratori e membri dei gruppi di lavoro hanno meno bisogno di supervisione e direttive, sono corresponsabilizzati nei processi decisionali e sono sollecitati a esprimere creatività per produrre soluzioni innovative

  • minor tempo è speso nel gestire la conflittualità e gli effetti delle lamentele formali, si riducono assenteismo e tum-over e le relazioni con le organizzazioni dei lavoratori sono più facili e produttive

  • i risultati dei punti precedenti si traducono in miglioramento della qualità dei prodotti e dei servizi, in migliori relazioni con i clienti e i fornitori, nell'aumento dei profitti e nella riduzione dei costi

Vantaggi per i collaboratori 

Anche per i collaboratori o per coloro che compongono i gruppi di lavoro i vantaggi sono significativi:

  • maggior controllo sui processi lavorativi di propria competenza

  • maggior trasparenza nelle relazioni verticali (gerarchiche)

  • più chiara comprensione dei compiti e delle responsabilità

  • maggiore possibilità di esprimere la propria creatività e di contribuire alla risoluzione dei problemi

  • maggiore serenità nei rapporti con i capi, i coordinatori e l'organizzazione

  • sentirsi ascoltati, compresi e valorizzati come persone

  • morale più alto e maggiore soddisfazione lavorativa

  • sentirsi parte di una squadra

  • maggior autostima e orgoglio del proprio lavoro

  • maggiore autoefficacia personale e professionale.

Caratteristiche fondamentali del LET

Il modello operativo - Il corso LET propone un modello basato sulla corretta determinazione dei problemi e finalizzato a individuare le competenze appropriate da adottare per prevenire o gestire efficacemente tutti i tipi di problemi delle persone. In questo modello un problema è qualunque comportamento che diminuisce il tempo del lavoro produttivo.

 

Il LET insegna tre tipi di abilità. Le abilità di facilitazione che vengono utilizzate quando si ha a che fare con problemi e preoccupazioni degli altri. Le abilità di confronto che sono usate quando i propri problemi e le proprie preoccupazioni prevalgono sui problemi degli altri. Infine le abilità di risoluzione dei conflitti nella modalità vinci-vinci, che sono impiegate a gestire situazioni in cui si è in conflitto con gli altri, oppure per facilitare la risoluzione dei conflitti tra gli altri.

Un modello sperimentato "dal vivo" - I formatori LET applicano le proprie abilità LET nell'insegnamento del corso. Questo "live modeling", particolarmente efficace come risposta alle resistenze e alle riserve mostrate a volte da alcuni partecipanti, offre all'intera classe del LET una verifica efficace e reale delle abilità proposte. Questa esperienza si traduce in una maggiore capacità di impiegare sul lavoro le abilità apprese.

Apprendere le abilità attraverso la pratica - Uno dei punti di forza del LET sta nel fornire ai partecipanti tempo a sufficienza all'interno del corso per sperimentare le abilità apprese e per ricevere feedback in modo da sentirsi maggiormente a proprio agio nell'usare le abilità con maggior efficacia.

Un modello dal valore riconosciuto - Il nuovo modello LET basato sulla ricerca della leadership efficace è descritto nel libro di Thomas Gordon Leader Efficaci (pubblicato in Italia dalla casa editrice la Meridiana a cura dello IACP) che affianca il workbook del corso LET e ne costituisce il testo di riferimento. Altri corsi che trattano di abilità interpersonali riconoscono il valore e l'autorevolezza del LET e fondano il loro contenuto direttamente sul suo programma, utilizzandone perfino i termini ("le 12 barriere alla comunicazione", "l'ascolto attivo", ecc... ). Tuttavia soltanto il corso LET originale insegna ad armonizzare tutte le componenti.

Un modello che si integra con altri programmi - Il corso LET, oltre ad essere il corso formativo base per qualunque forma di management partecipativo, è anche uno strumento prezioso per aumentare il buon esito di altri tipi di corsi. Il LET fornisce infatti le abilità essenziali e il modello operativo necessari per impiegare nel modo più efficace ciò che viene insegnato in questi corsi.

Inoltre il LET, centrato sulle abilità di leadership,  costituisce la premessa  o il complemento di altri corsi basati su argomenti quali lo stile manageriale, la partecipazione, la pianificazione, l'organizzazione, il controllo, la determinazione degli obiettivi, la leadership situazionale e la motivazione, che costituiscono l'offerta dell'Istituto dell'Approccio Centrato sulla Persona.

Costruire la fiducia - Le ricette odierne a favore del management partecipativo richiedono tutte la fiducia come ingrediente principale, però nessuna di queste chiarisce  come realizzarla. La fiducia non si compra, non si comanda né si realizza con la retorica. Al contrario, la si deve guadagnare. Il LET è specializzato nell'aiutare i manager a sviluppare comportamenti che costruiscono e promuovono la fiducia.

Obbiettivi del LET

Dopo aver completato il LET, i partecipanti saranno in grado di:

Il modello : 

1. Applicare il modello per scegliere l'abilità appropriata da utilizzare nelle situazioni dove c'è un problema.

Le competenze di facilitazione: 

2.Riconoscere gli indizi che indicano che qualcuno ha un problema.

3.Riconoscere ed evitare le barriere più comuni che bloccano la comunicazione.

4. Usare responsi verbali e non verbali che migliorano la comunicazione.

5.Usare l'ascolto attivo per aiutare gli altri a trovare le soluzioni dei loro problemi.

Le competenze di confronto :

6.Usare i messaggi in prima persona per confrontare le azioni dei collaboratori, o i loro comportamenti senza compromettere la relazione.

Le competenze di risoluzione dei conflitti :

7.Usare competenze specifiche per dare riconoscimento alle emozioni dell'altro durante un confronto e far sì che l'altro si senta compreso.

8. Usare le abilità di ascolto e di confronto nel metodo vinci-vinci per la risoluzione di un conflitto.

9. Ridefinire problemi e conflitti in termini di bisogni così da fornire soluzioni reciprocamente soddisfacenti.

10. Usare abilità per evitare che divergenze di opinioni e conflitti di bisogni diventino problemi.

11. Ricorrere ad azioni appropriate ed efficaci in aree politicamente sensibili.

12. Identificare gli effetti del potere e della permissività.

13. Gestire efficacemente le situazioni con elevato contenuto emozionale.

14. Gestire le collisioni di valori.

La Metodologia 

Il corso implica la partecipazione attiva dei formatori assieme ai partecipanti ed impiega una metodologia che si basa su:

  • presentazione dei contenuti teorici seguita da momenti di discussione e condivisione all'interno del gruppo

  • applicazione pratica delle abilità apprese mediante l'elaborazione delle esperienze attraverso esercitazioni individuali, in piccoli gruppi e nel grande gruppo con l'impiego di role playing, ricordi guidati, riflessioni scritte, laboratori

  • interventi di feedback e coaching da parte dei formatori

  • esercitazioni sul workbook

  • autovalutazione dei risultati ottenuti.

Uno dei principi fondamentali su cui si basa la metodologia è dato dal valore posto nella capacità di proporsi da "modello": durante il corso, infatti, gli stessi formatori LET utilizzano le proprie competenze per creare

un clima di accettazione che facilita e valorizza l'apprendimento. La strategia educativa aiuta ad eliminare la paura e il disagio, causa spesso di resistenze da parte delle persone nei confronti dell'apprendimento e dell'uso di nuovi modi di interagire sul lavoro.

 

Struttura del Corso 

 I- Introduzione

  • Presentazione dei formatori e dei partecipanti

  • Panoramica del programma

  • Analisi e valutazione dei problemi manageriali esistenti

II - Come osservare il comportamento degli altri

  • Una nuova visione del comportamento

  • Identificare comportamenti accettabili e inaccettabili

  • Capire di chi è il problema: la chiave per la comunicazione chiara

III-  Competenze di facilitazione

  • Aiutare gli altri ad aiutare se stessi: come promuovere la crescita dei dipendenti e dei collaboratori

  • Le barriere alla comunicazione

  • I responsi efficaci per fornire aiuto a chi ha un problema

  • Quando è importante ascoltare e quando non lo è

  • Facilitare la risoluzione dei problemi dei dipendenti e dei collaboratori

 

-IV-  Competenze di confronto

  • Evitare i responsi negativi prevedibili

  • I criteri per un confronto efficace

  • Il confronto come strumento di cooperazione

  • Gestire e ridurre le resistenze

V- Risoluzione dei conflitti

  • Capire l'origine del conflitto, il valore dell'influenzamento e gli effetti del potere

  • Metodi della risoluzione del conflitto vinci-perdi

  • Risoluzione del conflitto senza vinti

  • Facilitazione di un conflitto

  • Modificare l'ambiente per prevenire i problemi

 

VI - La leadership nelle organizzazioni

  • Comprendere la leadership e come ottenerla

  • Leadership partecipativa e risoluzione dei problemi di un gruppo

  • Applicare il LET ai problemi dell'organizzazione

  • Definire i compiti e misurare le prestazioni

  • Aiutare i dipendenti a fissare degli obiettivi

VII- Le collisioni di valori

  • Comprendere le differenze di convinzioni e i sistemi di valori degli altri

  • Influenzare gli altri e accettare i valori degli altri

  • Modificare se stessi per ridurre i conflitti di valori

 

VIII- Sintesi finale

  • Monitorare accuratamente l'applicazione del modello del LET

  • Prevedere i risultati dell'applicazione del LET